16 Giugno 2017

16 Giugno 2017

La giornata a Monkey Bay è stata più lunga del previsto. Il piano di fare il pozzo e tornare a Balaka in giornata era ottimista e ci siamo dovuti fermare a dormire a Monkey Bay. A parte il fatto di non avere nulla con noi, il fastidio più grande è che non siamo riusciti a trovare l’acqua. Dopo 20 metri di scavi la via sembrava in discesa perché un po’ di acqua l’avevamo trovata ma subito dopo ecco la maledetta roccia ad aspettarci: solida, dura, impenetrabile. Per i successivi 20 metri ci abbiamo messo più di tre ore senza trovare più una goccia. A 40 metri ci siamo fermati per il buio (e anche perché la squadra era ancora ubriaca dalla sbornia che si sono presi ieri sera! Nella foto uno dei reduci che dormiva mentre gli altri lavoravano…) Riprenderemo i lavori domattina per tentare di arrivare a 55 metri con la speranza di trovare l’acqua. Il fatto è che la falda da trovare deve essere buona perché fra uno o due anni deve servire ad alimentare l’intero centro nutrizionale Modalitso di Solidali per il Malawi. Non possiamo accontentarci di quel poco di acqua trovata a 20 metri. Se non la troviamo è un vero casino perché, a differenza dei villaggi, qui non ne possiamo trovare un altro. Malawi, domani devi pensarci tu, noi abbiamo terminato le idee.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*