6 dicembre 2020

Prendo in prestito dalla copertina del Time l’immagine iniziale perché ogni commento su quest’anno credo sia superfluo. E non è poi questa la sede.

Di quest’anno voglio però raccontare a voi tutti, sostenitori del Pozzo dei Desideri, quanto abbiamo fatto e come ci stiamo preparando per il nuovo anno.

Innanzitutto i numeri più importanti: 4 pozzi costruiti per circa 4.000 persone che possono bere acqua pulita senza più rischiare la vita.
Li vedete nelle foto sotto e a questo link potete anche geolocalizzarli.
Questo porta il totale dei pozzi costruiti dal 2015 a oggi a 27 a beneficio di più di 16.000 persone.
Inoltre, sempre quest’anno, abbiamo riparato 1 pozzo costruito nel 2017.
Vi ricordo infatti che per ogni pozzo costruito garantiamo negli anni la manutenzione, per far sì che l’investimento iniziale duri negli anni. A oggi tutti i 27 pozzi costruiti sono attivi e funzionanti.

La raccolta fondi di quest’anno ha superato i 20.000€. Alla data di oggi per l’esattezza 20.602€. Un numero incredibile, soprattutto quest’anno.
Fondi che sono arrivati da donazioni di singoli privati e dagli eventi fotografici (ahimè pochi) che siamo riusciti a fare tra fine 2019 e inizio 2020, prima della pandemia.
Questa è la campagna di raccolta fondi iniziata a giugno 2019 e che finirà a dicembre 2020. Potete vedere ogni singola donazione ricevuta a questo link, sul sito di Buonacausa.

A questi fondi si aggiungono quelli ricevuti dalle aziende.
Volevo quindi ringraziare l’immenso sforzo di Chiara e Andrea di Piantando, per il primo pozzo che abbiamo costruito insieme.
Un grazie a Paola e Gianluca che hanno sostenuto con le loro aziende.
E infine, ultimo ma non meno importante, un grande grazie ulteriore a una nota imprenditrice italiana che è venuta a conoscenza del progetto e l’ha voluto sostenere.

Quest’anno abbiamo raccolto più di quello che siamo riusciti a spendere. Non essendo potuto andare in Malawi abbiamo costruito meno pozzi di quelli che potevamo fare. Ma tutto quello che è avanzato è già pronto per essere trasformato in pozzi non appena terminerà la stagione delle piogge in Malawi, la prossima primavera.

L’anno prossimo sarà un anno molto importante per Il Pozzo dei Desideri.
Ci saranno delle importanti novità alle quali ho lavorato in questi mesi e per questo ho cominciato a prendere contatti con alcune realtà del Malawi per cercare di rendere il progetto ancora più efficace e inserito nelle comunità locali.
A breve ve le comunicherò.

Continuate, se potete, a sostenere Il Pozzo dei Desideri. Continuate, se potete, a fare il PASSAPAROLA. Il mezzo in assoluto più efficace per continuare a far vivere il progetto.

Un grande abbraccio a tutti voi e un augurio, per quanto possibile, di buone feste.

A presto

matteo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*