18 giugno 2019

Se tre è il numero perfetto, sei non può che essere il doppio della perfezione! Ci sono voluti due giorni di lavoro, 12.000 litri d’acqua, 2 saldature, decine di chili di fango e un centinaio di chilometri in jeep ma alla fine l’abbiamo vinta noi! Anche il sesto pozzo di quest’anno è stato scavato e abbiamo trovato tanta tanta acqua. Per la gioia nostra ma soprattutto della gente del villaggio che probabilmente aveva perso la speranza dopo averci visto armeggiare per due giorni.
Sicuramente è stato il pozzo più difficile da quando è iniziato questo progetto.
Per fortuna che c’erano i bambini a farci passare il tempo altrimenti sarebbero stati due giorni infiniti. Ad alcuni ho cercato di far dire “Pozzo dei Desideri” con risultati piuttosto discutibili. “Posso deiri” “Po di diiiri” “Possu de desdiri”. Però verso fine giornata si sentivano queste frasi ripetute in giro per il villaggio da diversi bambini che terminavano la frase con l’immancabile risata.
Durante la giornata abbiamo fatto in tempo ad andare a vedere il risultato del basamento di ieri che nelle nostre intenzioni voleva essere a forma di Africa. Lascio a voi giudicare il risultato dalla foto…
Adesso la strada è tutta in discesa. Ci manca da fare il basamento di oggi e completare i pozzi degli scorsi giorni. Però è lavoro di routine che ci permetterà di respirare un po’ dopo questi giorni di intenso lavoro.
Grazie Malawi, SEI meraviglioso!

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*