16 giugno 2019

E neanche il settimo giorno Il Pozzo dei Desideri si riposò. Il vento della notte ha spazzato via le nuvole di ieri e oggi è tornato a splendere il sole alzando l’insopportabile temperatura di ieri. Una giornata domenicale che inizia preparando a Balaka tutto l’occorrente per un nuovo pozzo. Obiettivo di oggi è il villaggio di Mitochi, una cinquantina di famiglie e circa 450 persone. È domenica così dico a Douchet di riposarsi, oggi tocca a me a fare l’autista. Lui dovrà solo indicarmi quale delle mille strade sterrate prendere, io mi perderei dopo 3 metri. Una volta lasciata la via principale, le strade che portano ai villaggi sono dei labirinti inestricabili e tortuosi. La jeep è indispensabile, così come dei buoni ammortizzatori. Guardo il tachimetro e la velocità oscilla tra i 20 e i 30 km/h. Comunque arriviamo e si comincia subito. Nel mentre che i lavori proseguono, allestiamo un set fotografico “professionale” per fare una foto alla gente del villaggio che, stranamente, si mette in fila per vedersi poi nel display della macchina. Ogni volta è una risata clamorosa. Il tempo passa e troviamo della roccia. Si prosegue a rilento così il capo villaggio ci invita a casa sua a mangiare un buonissimo piatto di riso cucinato al momento. Non si fa tempo a digerire ed ecco l’acqua! È il quinto pozzo di quest’anno!!! Le donne sono molto felici. I loro canti e i loro balli proseguono fino a quando non ci accompagnano alla jeep per tornare a casa.
Domani tornermo al villaggio di Konkwe per provare a trovare l’acqua che non abbiamo trovato domenica scorsa. Con la procedura che useremo, sarà uno scavo che potrà durare anche due giorni ma adesso abbiamo tutto l’occorrente: il tank, la macchina aggiustata, il fissativo per la terra e tanta voglia di acqua. Dovrebbe bastare.
Grazie Malawi, è stata una bellissima domenica di lavoro.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*