5 giugno 2019

Anche quest’anno finalmente parto per il Malawi. Domani. E’ il mio sesto viaggio e, come sempre, non vedo l’ora.

L’emozione, l’ansia e la paura che tutto il lavoro fatto durante l’anno non produca i risultati sperati è compagna di viaggio in queste ore che precedono la partenza.
Che tu abbia aiutato quest’anno o negli anni scorsi, sappi che è anche grazie a te che questo progetto sta continuando a vivere e crescere. A partire dal primo aiuto nel gennaio 2015 fino all’ultimo dell’altro giorno.
Quest’anno è stato un anno incredibile per i risultati ottenuti dalla raccolta fondi (più di 22.500 euro raccolti solo quest’anno!!!) e il merito va anche alle tante persone che mi hanno aiutato a far conoscere il progetto grazie ai molti eventi a cui ho partecipato.

Solo quest’anno avrò conosciuto più di 500 persone che hanno aiutato il progetto.Un numero incredibile.

In rigorso ordine temporale di apparizione e sperando di non dimenticare nessuno ci tengo a ringraziare:

– Il Museo La Permanente di Milano che ha esposto una foto del progetto
– Alberto Prina, Roberto Menardo e Francesco Bondioli per aver selezionato il progetto per Festival della Fotografia Etica di Lodi Museo della stampa e stampa d’arte a Lodi
– La Libreria Sommaruga per aver esposto il libro fotografico nei suoi scaffali
– Padel Club Limena e le ragazze del Vamos per il torneo di beneficenza
– Gli ex colleghi di everis Italia che hanno raccolto dei fondi
– La mia azienda, Atos Italia, che ha scelto il libro fotografico del Pozzo dei Desideri come regalo di Natale per i suoi clienti
– I medici dell’Ospedale San Raffaele Milano che, oltre ad avermi curato, si sono interessati e hanno aiutato il progetto
– Famideal, VITA non profit e Paolo Iabichino per le loro interviste
– alCubo – Casa delle Associazioni, la FIAB di Casalpusterlengo e Casa delle Arti – Spazio Alda Merini per l’ospitalità nelle serate di incontro con il pubblico
– Circolo Fotografico San Donato Milanese, Alessandro Tintori, Laura Fabris e tanti altri per la serata Shamiri e la giornata dei ritratti fotografici
– La USD Gianesini per avere festeggiato il loro 70° compleanno insieme al Pozzo dei Desideri
– Tutti gli iscritti a Teaming e BuonaCausa.org
– Tutti quelli che hanno comprato il libro fotografico

Come si suol dire… da adesso le chiacchiere stanno a zero e bisogna lavorare! Incrocio le dita e spero che gli imprevisti siano molti meno degli anni scorsi e di costruire tutti i pozzi previsti.
Sinora il progetto ha costruito 17 pozzi per un totale di 9.000 persone che oggi possono bere acqua pulita. Inutile dire che l’obiettivo minimo, con il viaggio di quest’anno, è di superare il muro delle 10.000 persone… e oltre!

Connessione ed elettricità permettendo, aggiornerò la pagina facebook con l’avanzamento quotidiano dei lavori.

Grazie ancora a tutti!

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*